sabato 29 luglio 2017

Un buon tacer



Mi fanno male il collo, le spalle, sto parecchio rigida in questi giorni. Torniamo dalla spesa un po' stanchi, fuori ci sono 30 gradi. Scarichiamo tutto, sistemiamo la roba in frigo, ancora con le scarpe addosso. Mi pulsa la testa. Decidiamo di aprire una bottiglia che stava in fresco, vado in bagno a lavarmi le mani prima di mettermi ai fornelli.
"Vuoi un massaggio per quelle spalle?", lo sento dire dalla cucina, mentre mi cambio. 
Lo voglio eccome.
Cerca la pomata altoatesina, quella che resuscita i morti e mi aspetta sul divano.
Lo raggiungo corrucciata, scalza, coi capelli malamente raccolti. Lui mi guarda tutta.
"Ce biele che tu sês", dice in un fiato.
Che ogni tanto, per le cose di pancia, gli viene su il friulano. Sì, gli sembro bella proprio.
Mi scapperebbe il siparietto. Ma come bella, che son tutta malconcia e dolente e repulsiva?
Invece saggiamente taccio, e me la godo.

22 commenti:

  1. Ma tu non sembri bella.
    Lo sei proprio :)

    RispondiElimina
  2. sa di francese, quel friulano.

    E lo dicono tutti, che struccate scalze coi pantaloni della tuta la canottiera e i capelli sporchi siete più belle e più sessuali, è che tanto non capite mai una cippa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si. In effetti ce lo dite. Tipo: "ma serve che ti trucchi?". E noi scuotiamo la testolina...

      Elimina
  3. Mi dicono fonti attendibili che sei molto bella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tue "fonti" erano al secondo aperitivo quando sono giunta in loco...nessuna attendibilità.
      SCHERZO...EDDAI!!!

      Elimina
    2. non so se il buon Fra annoveri anche me tra le fonti, ma confermo: sei molto bella.
      se vedo 'cose' belle, mi piace guardarle.
      se vedo 'persone' belle, mi piace osservarle, al di là che siano maschi o femmine.

      ma

      il tuo sguardo, e niente, a parole è impossibile dire quanto ha raccontato di te, anche se celavi parti di te a parole

      Elimina
    3. certo che sei tu la fonte my darling, e chi altre? :-)

      Elimina
    4. Ebbene, anch'io ho osservato molto, sappilo. Bella e così femmina. Ma ciò che più ricordo è quell'aura di energia: ogni tuo gesto esprime una forza e un'energia che io non ho mai percepito addosso a nessuno...

      Elimina
  4. È che a noi maschi ci capiamo solo noi, e già così non abbiamo scampo.
    Se poco poco doveste davvero capirci, sarebbe la fine totale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi mi stai dicendo che non siete le creature semplici e leggibili che abbiamo sempre pensato voi foste? È un colpo basso, siine cosciente Viperello.

      Elimina
    2. Lo avete sempre pensato, ma mai messo in pratica ;)

      Elimina
  5. Brava Gioia saggia! Che alcuni momenti son perfetti così, scalzi e scarmigliati.
    E poi niente, i friulani son gente dura, quando fanno un complimento è una roba seria mica pizza e fichi :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah si si. Da cogliere al volo!!! ;D

      Elimina
  6. Per quanto tempo possiate passare davanti a uno specchio a truccarvi
    non riuscirete mai a essere belle quanto lo eravate prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmmm. Non riesco a farmene una ragione.

      Elimina
  7. Mi piace molto la lingua furlana.
    Ho avuto occasione di conoscerne un poco, con _mlero.
    Ricco di sensi e di affetto, di eros e di attenzioni, questo quadro. A volte tutto si mette insieme in una buona armonia inaspettata.

    RispondiElimina
  8. uno delle tue parti diceva...

    «Scriva! Scriva! Vedrà come arriverà a vedersi intero!».

    Italo Svevo, “La coscienza di Zeno”

    RispondiElimina

La vita è così, stupisce

La vita è così, stupisce

Mi piace

  • Paolo Rumiz
  • Passenger
  • Walter Bonatti e Rossana Podestà
  • pita ghiros